SALDI: SCOPRI GLI ARTICOLI IN PROMO

La storia di Barbour e le giacche che piacciono a tutti

Dai reali inglesi ai militari, storiche e famose come quelle in collaborazione con l’attore Steve McQueen, la stilista Alexa Chung , Ganni, Moncler e CP Company . Una giacca ora di tendenza che negli anni ha saputo creare la sua storia! E tu, quali Giacche Barbour vorresti acquistare? 

E’ un classico senza data di scadenza

Ci sono, nell’evoluzione della semantica, dei nomi propri che diventano dei nomi comuni. Si dice Bic non per indicare la marca ma per indicare la penna, esattamente quella penna. Si dice Barbour non per indicare il brand ma per indicare il cappotto, quel cappotto. Odore cerato e ruvido, imperfezioni dovute alla lavorazione che tutt’oggi è a mano, collo di velluto a coste, interno in tartan e superficie lucida, essential da Scozia e da coolness.  E se “The best British clothing for the worst British Weather” resta fra gli slogan più famosi del brand, nel primo catalogo pubblicato nel 1908 compare in copertina un marinaio inglese che affronta la pioggia con la disinvoltura tipica di chi sa che in quel raggio di coordinate geografiche non è solo un luogo comune. Il primo capitolo venne scritto nel 1894 nel Market Place di South Shields, una cittadina sulla costa nel nord est dell’Inghilterra, da John Barbour. Fondò la J Barbour & Sons 128 anni fa per produrre abbigliamento in cotone oleato destinato agli uomini di mare, in modo che fossero protetti durante le spedizioni e potessero tenere mappe e oggetti da viaggio nelle tasche interne, completamente impermeabili. Come loro pescatori, cacciatori e motociclisti, che le indossavano per i fuoristrada nelle campagne, ma anche i soldati britannici impegnati nella flotta dei sottomarini durante la Seconda Guerra Mondiale. 

Barbour, storia di una giacca cerata che è diventata un cult. Sono pochi i capi immuni allo scorrere del tempo o figli di corsi e ricorsi di epoche… dai marinai ai Reali inglese è arrivato ad Alexa Chung, Ganni, Moncler, CP Company e Adidas

Il marchio britannico Barbour è entrato in tutti i guardaroba dei reali, per ameno tre generazioni. Perché, se hai visto The Crown,  avrai capito che la Regina Elisabetta e la sua famiglia amano sporcarsi le mani a caccia o in sella a un cavallo. In questo i modelli di Barbour, ( Bedale, Beaufort , Ashby ) che si sono aggiudicati per tre volte il Royal Warrant (il “bollino” che dice che The Queen and family amano alla follia i prodotti di tale marchio), sono iper versatili: sono giacche impermeabili, ideali contro la pioggia inglese, nate nel 1894 per proteggere pescatori e cacciatori.

Negli anni Novanta era stata Lady Diana a rendere le giacche Barbour un modello cool, da indossare alle corse dei cavalli ma anche in giro per la città, sotto l’insistente pioggia inglese. Il più iconico è il modello lungo con cappuccio che, ancora oggi, è un vero must del brand: lei lo ha indossato per la prima volta nel 1985, anche questo è uno dei capi ripresi da Peter Morgan in The Crown 4 per i look ricostruiti di Lady D.

BARBOUR AVON - Scopri di più
BARBOUR HIGHCLERE - Scopri di più
BARBOUR CORRY LINER - Scopri di più
Sloane Rangers. Chi sono?

Il termine è un gioco di parole basato su riferimenti a Sloane Square, una posizione a Chelsea, Londra, famosa per la ricchezza dei suoi residenti e frequentatori, e al personaggio televisivo The Lone Ranger. Nel Regno Unito,  lo stile Sloane Ranger è uniforme, senza sforzo e poco ambizioso anche se sofisticato.

Le Sloane femminili, specialmente quelle coinvolte in attività equestri, sono state spesso viste negli anni ’70 intorno a Londra indossando foulard di seta Hermès o Liberty distintamente legate tra la punta del mento e il labbro inferiore, mascherando la parte inferiore del viso.

I Giovani ragazzi londinesi, rappresentanti dell’omonimo movimento urbano annoveravano la giacca Barbour tra i capi status symbol del proprio guardaroba. “Si radunano perché si sentono più al sicuro tra simili – spiegava in aggiunta TNYT. –

La storia insegna che anche Lady Diana appartenne a quella cricca e – come loro, se non più di loro – era solita indossare una giacca Barbour. Tutto questo oggi non è più una foto a ricordarcelo, bensì la serie TV “The Crown” che – attraverso il potere dello storytelling – riesce a suscitare emozioni e reazioni nei suoi spettatori. Tutto il resto è già un fenomeno che sembra essere diventato inarrestabile.

Potrai non essere mai una degli Sloane Rangers come Diana. Ma una giacca Barbour come la sua, quella sì che potrai averla.

barbour
BARBOUR BEDALE - Scopri di più
BARBOUR INTERNATIONAL - Scopri di più
BARBOUR ASHBY WAX JACKET NAVY92 BLU MWX0339NY92
BARBOUR ASHBY - Scopri di più
BARBOUR KIT CARE - Scopri di più
BARBOUR CERA - Scopri di più